Vai al contenuto principale

Scavi archeologici 2017

 

Santuario di Diana a Nemi

Responsabili prof. Paolo Braconi - dott.ssa Francesca Diosono

Turni: 17/7-5/8; 7/8-25/8; 28/8-2/9; 4-9/9. Turni da 3 settimane: 4,5 CFU. Turni da una settimana: 1,5 CFU. Volendo si possono cumulare turni lunghi con brevi.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ricognizioni archeologiche nel territorio del comune di Cascia

Responsabile: dott.ssa Francesca Diosono (Ludwig Maximilians Univerität di Monaco di Baviera), in collaborazione con il prof. Paolo Braconi

Periodo. Turno unico 11-22/9 (2 settimane,3 cfu)

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Cattedra di Archeologia classica

prof. Gian Luca Grassigli: (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Collemancio (Cannara, Perugia), 5 giugno-28 luglio 2017: 4 turni;

Todi (Perugia), 10 luglio-4 agosto 2017: 2 turni;

Montecchio di Baschi (Terni), 28 agosto-22 settembre 2017: 2 turni;

Vetulonia (Castiglione della Pescaia, Grosseto), 4 settembre-28 settembre 2017: 2 turni;

Mondragone (Caserta), 11 settembre-6 ottobre 2017: 2 turni.

Ogni turno ha la durata di 15 giorni.

Amyklaion di Sparta

Referente prof. Massimo Nafissi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Lo scavo è condotto dai professori Angelos Delivorrias (Museo Benakis) e Stavros Vlizos (Università di Corfù), con la collaborazione di una équipe internazionale. La partecipazione allo scavo da parte di iscritti all’Università di Perugia è per l’anno accademico 2016/2017 limitata a uno studente con buone esperienze di scavo e buona conoscenza della lingua inglese.


 

 

 

 

Campagne di scavo 2015

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Saepinum

Scuola estiva di rilievo e modellazione 3D - Sepino   richiedere la Brochure della Scuola estiva a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

San Pietro di Cantoni

Terravecchia di Sepino

Urvinum Hortense

 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Per prenotazioni allo scavo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La missione archeologica a Jebel al-Mutawwaq è un progetto congiunto con la Pontificia Facultad San Esteban di Salamanca e riguarda lo scavo di un sito della prima età del Bronzo (metà del IV millennio a.C.), caratterizzato da una estesa necropoli megalitica (dolmen) ed un insediamento costituito da strutture domestiche ed edifici pubblici costruiti in pietra.
Per maggiori info: www.qreisanproject.org
Per prenotazioni allo scavo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Missione Archeologica in Iraq, presso il sito di Tell Surghul, l'antica Nigin

La missione archeologica a Tell Surghul, l'antica città sumera di Nigin, nella regione di Lagash, è un progetto congiunto con l'Università Sapienza di Roma. Il sito, che presenta strutture fin dall'epoca di Ubaid (V millennio a.C.) mostra una lunga continuità di occupazione fino al Periodo Neo-Sumerico (fine del III millennio a.C.), quando le fonti cuneiformi sumeriche testimoniano la costruzione di un importante santuario dedicato alla dea delle acque Nanshe da parte del re Gudea di Lagash (ca 2100 a.C.).

Per maggiori info: www.tellsurghul.org 

www.facebook.com/pages/MAIN-Tell-Surghul/1588181578063932

 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Campo della Fiera (Orvieto)

Su concessione ministeriale all'Università di Perugia vengono annualmente condotte annuali campagne di scavo estive finanziate dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto in località Campo della Fiera di Orvieto. Lo scavo, iniziato nel 2000, è diretto dalla Prof.ssa Simonetta Stopponi. Ad ogni campagna partecipano circa 80 studenti di Atenei italiani e stranieri (europei e statunitensi) suddivisi in due turni: gli allievi completano sul campo la loro preparazione di futuri archeologi apprendendo la tecnica di scavo, l'inventariazione di classi ceramiche e la documentazione digitale del processo di scavo. Nel sito, definito da un'iscrizione etrusca" il luogo celeste", viene riconosciuta dalla moderna critica archeologica la sede del santuario federale degli Etruschi invano cercato sin dal XV secolo.

 

 

Vai a inizio pagina
Sommario