Vai al contenuto principale

Campagne di scavo archeologico 2019:

 

 A) Collemancio, Todi, Montecchio di Terni, Gubbio, Vetulonia (prof. Gian Luca Grassigli)

Tutte le informazioni nel sito del Laboratorio archeologico “Follow the Wall”: http://laboratorioarcheol.wixsite.com/unipg

 

 B) Pietrarossa di Trevi (prof.ssa Donatella Scortecci)

Si tratta di indagini volte alla riscoperta dell'antico centro di Trebiae, di cui sono state già evidenziate parte delle strutture, databili dall'età repubblicana a quella altomedievale, con importanti tratti di pavimenti musivi policromi figurati.

Date dei turni:

turno I (1-12 luglio 2019)

turno II (15-26 luglio)

per informazioni e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

su Fb: Scavi archeologici di Pietrarossa

  

C) Iraq e Giordania (prof. Andrea Polcaro)

Missione Archeologica Italo-Spagnola a Jebel al-Mutawwaq, Giordania

La missione archeologica a Jebel al-Mutawwaq, in collaborazione con la Pontificia Facultad San Esteban di Salamanca e il Centro Studi CESAR di Roma, co-diretta da Andrea Polcaro e Juan Muniz, sostenuta dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, è attiva dal 2012. Il sito archeologico di Jebel al-Mutawwaq, datato alla seconda metà del IV millennio a.C. e localizzato nella Regione di Zarqa, in Giordania, è considerato uno dei siti protostorici più importanti dell’area, in un periodo, il Bronzo Antico I, che vede nascere i prodromi della prima urbanizzazione nel Levante. Negli ultimi sei anni, gli scavi sono stati concentrati sia nel villaggio di 18 ettari di estensione, sia nella monumentale necropoli megalitica, costituita da centinaia di dolmen in ottimo stato di conservazione.

Nel 2019 saranno effettuate una campagna studio materiali e ricognizione di superficie a luglio (28 giugno - 11 luglio) ed una campagna di scavi archeologici a settembre (26 agosto - 23 settembre).

Missione Archeologica Italiana a Tell Zurghul, l’antica Nigin, Iraq

La missione archeologica a Tell Zurghul, l’antica città di Nigin, in collaborazione con la Sapienza Università di Roma, co-diretta fra Andrea Polcaro e Davide Nadali, è attiva dal 2015 e sostenuta dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Il sito archeologico di Tell Zurghul è una grande città, localizzata nella regione del Dhi-Qar in Iraq, di oltre 60 ettari di estensione, costruita prevalentemente in mattoni crudi e fondata fra il VI e il V millennio a.C., abitata senza interruzioni fino al II millennio a.C. L’insediamento, di cultura sumerica, diviene nel III millennio a.C. la terza città dello Stato di Lagash, particolarmente ricca di edifici monumentali sotto il Re Gudea di Lagash (ca. 2100 a.C.). Le attività di scavo hanno sino ad ora portato alla luce delle strutture templari dell’acropoli corrispettive alla prima fase di occupazione (Area B) ed un grande edificio del III millennio a.C. dedicato alla produzione alimentare (Area A).

La campagna di scavi archeologici del 2019 si svolgerà nei mesi di ottobre-novembre (1 ottobre - 30 novembre).

Madaba Regional Archaeological Museum Project (MRAMP), Giordania

Il progetto MRAMP è un progetto italo-americano-giordano di restauro, valorizzazione e studio di un’area archeologica urbana nella città di Madaba. Il progetto, sostenuto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con la Sapienza Università di Roma, La Gannon University, La Sierra University, l’American Center of Oriental Research di Amman e il Centro Studi CESAR di Roma, è co-diretto da Andrea Polcaro, Marta D’Andrea, Suzanne Richard e Douglas Clark. Il parco archeologico oggetto del progetto, il Madaba Archaeological Park West, è caratterizzato dalla presenza di strutture tardo antiche, di epoca bizantina ed ottomana. Il progetto prevede come fine ultimo la progettazione di un nuovo museo archeologico regionale per la città di Madaba.

Nel 2019 le attività di valorizzazione al parco archeologico di Madaba saranno effettuate nei mesi di luglio (11-21 luglio), e settembre (15-21 settembre).

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Vai a inizio pagina
Sommario