Vai al contenuto principale

L’Università di Brasilia ha concesso una borsa di studio di quattro anni a Maristella Petti, per frequentare il Dottorato di Ricerca in Crítica literária dialética presso il Dipartimento di Teoria Literária e Literaturas.

Maristella Petti, di Bolsena (VT), ha conseguito la Laurea magistrale in Lingue, Letterature Comparate e Traduzione Interculturale, all’Università degli Studi di Perugia, nel febbraio 2018, discutendo la tesi dal titolo “La resistenza nella poesia nera femminile brasiliana contemporanea”, elaborata con la prof. Vera Lúcia de Oliveira, docente di Letteratura portoghese e brasiliana del Dipartimento di Lettere. La ricerca, valutata con lode e dignità di stampa, è stata pubblicata come monografia nel giugno 2018 da “Sensibili alle foglie”.

Grazie alla borsa di studio concessa dalla Università di Brasilia, la dottoressa Petti potrà continuare la sua ricerca sull’interrelazione tra spazio pubblico e spazio privato nella poesia brasiliana.

Questa borsa di studio viene a premiare il complesso di azioni introdotte negli ultimi anni dall’Ateneo di Perugia, che ha oltre 20 accordi quadro con altrettante università del Brasile. Grazie a tali accordi, in questi ultimi anni alcuni studenti italiani hanno potuto recarsi in Brasile, così come numerosi giovani brasiliani sono venuti in Italia. Lo stesso può dirsi per i docenti, che pure godono di programmi di mobilità in entrata e in uscita, co-finanziati dall’Ateneo.

Nel 2016, si svolse a Perugia il primo congresso internazionale “Lingue, Culture e Letterature in dialogo”, organizzato dal CILBRA – Centro Studi Comparati Italo-Luso-Brasiliani, del Dipartimento di Lettere, cui è seguita nell’agosto 2018 la seconda edizione, proprio a Brasilia. La terza edizione, nel 2020, sarà organizzata dall’Universida de Estadual Paulista (UNESP) e dal nostro Ateneo, in collaborazione con altri tre grandi atenei brasiliani.

Vai a inizio pagina
Sommario